Il settore culturale e artistico italiano è stato uno dei più colpiti dalla pandemia di Covid-19.

I lockdown e il protrarsi delle chiusure di musei, biblioteche, cinema e teatri hanno impattato fortemente su tutto il sistema produttivo culturale creativo, che nel 2020 valeva quasi 90 miliardi di euro l’anno.

Nel periodo pandemico, particolarmente in difficoltà si sono ritrovate le imprese dei settori performing arts e arti visive e quelle operanti nella conservazione e valorizzazione del patrimonio storico e artistico, in cui lavorano molte micro, piccole e medie imprese.

Per questo le attività culturali e creative, oggi come non mai devono essere molto attente a non farsi sfuggire le opportunità dei fondi messi a loro disposizione. È il caso del Fondo imprese creative. Vediamo di cosa si tratta.

Che cos’è il Fondo imprese creative

Il Fondo imprese creative è un’agevolazione gestita da Invitalia e promossa dal Ministero dello Sviluppo economico insieme al Ministero della Cultura che finanzia progetti nel settore culturale e creativo.

A chi si rivolge il Fondo imprese creative 2022

Possono accedere al fondo le micro, piccole e medie imprese, nuove o già avviate che facciano parte del settore creativo, il quale comprende le attività dirette allo sviluppo, alla creazione, alla produzione, alla diffusione e alla conservazione dei beni e servizi che costituiscono espressioni culturali, artistiche o altre espressioni creative e, in particolare:

  • architettura;
  • ingegneria;
  • archivi;
  • biblioteche;
  • musei;
  • artigianato artistico;
  • audiovisivo (compresi il cinema, la televisione e i contenuti multimediali);
  • software;
  • videogiochi;
  • patrimonio culturale materiale e immateriale;
  • design;
  • festival;
  • musica;
  • letteratura;
  • arti dello spettacolo;
  • editoria;
  • radio;
  • arti visive;
  • comunicazione;
  • pubblicità.

Possono richiedere le agevolazioni le imprese creative facenti parte dei suddetti settori, ma anche le imprese non creative di qualunque settore che però partecipano a progetti con imprese creative, nonché team di persone fisiche che hanno in progetto di costituire imprese creative, ma in questo caso la costituzione dell’attività deve avvenire entro 60 giorni dalla comunicazione di ammissione alle agevolazioni del fondo.

Qual è la dotazione finanziaria del fondo e quali sono gli interventi finanziabili

La dotazione finanziaria del Fondo imprese creative è di 26,8 milioni di euro e gli interventi finanziabili riguardano la nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle imprese creative, per la promozione di:

  • programmi di investimento realizzati da singole imprese creative;
  • programmi di investimento realizzati da imprese creative con una prospettiva di collaborazione rispetto ad altre imprese creative o a imprese anche non operanti nel settore creativo.

Quali sono le spese ammissibili del fondo e qual è il loro tetto

Il Fondo prevede spese ammissibili fino al tetto di 500mila euro, con investimento che non deve avere una durata superiore ai 24 mesi, che decorrono dalla data di sottoscrizione del provvedimento di concessione.

Le spese ammissibili riguardano:

  • immobilizzazioni materiali, con particolare riferimento a impianti, macchinari e attrezzature nuovi di fabbrica, purché coerenti e funzionali all’attività d’impresa, a servizio esclusivo dell’iniziativa agevolata, dimensionati alla effettiva produzione ed identificabili singolarmente;
  • immobilizzazioni immateriali, necessarie all’attività oggetto dell’iniziativa agevolata, incluso l’acquisto di brevetti o acquisizione di relative licenze d’uso;
  • opere murarie nel limite del 10% del programma di investimenti complessivamente considerato;
  • capitale circolante nel limite del 50%.

Il Voucher per l’acquisto di servizi specialistici erogati da imprese creative

Possono beneficiare delle agevolazioni anche le imprese che operano in qualunque settore e che intendono acquistare un supporto specialistico nel settore creativo per introdurre nell’impresa innovazioni di prodotto, servizio e di processo, per supportare i processi di ammodernamento degli assetti gestionali e di crescita organizzativa e commerciale. In particolare:

  • azioni di sviluppo di marketing e sviluppo del brand;
  • design e design industriale;
  • incremento del valore identitario del company profile;
  • innovazioni tecnologiche nelle aree della conservazione, fruizione e commercializzazione di prodotti di particolare valore artigianale, artistico e creativo.

Quali sono le agevolazioni del fondo

Le agevolazioni del Fondo imprese creative prevedono una percentuale massima di copertura delle spese ammissibili (cioè valore del progetto) pari all’80%, di cui:

  • una quota massima pari al 40% delle spese ammissibili (cioè valore del progetto) nella forma del contributo a fondo perduto;
  • una quota massima pari al 40% delle spese ammissibili (cioè valore del progetto) nella forma del finanziamento agevolato, a un tasso pari a zero e della durata massima di dieci anni;
  • Nel caso di voucher per l’acquisto di servizi specialistici, le agevolazioni assumono la forma del contributo a fondo perduto fino all’80% delle spese, per un importo massimo di 10mila euro.

Termini e modalità di richiesta del Fondo

Le domande per ottenere le agevolazioni previste dal fondo devono essere presentate online attraverso la piattaforma web di Invitalia con le seguenti tempistiche:

  • Progetti per la nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle imprese creative:
    • compilazione delle domande a partire dal 20 giugno 2022;
    • invio delle domande a partire dal 5 luglio 2022.
  • Promozione della collaborazione tra imprese creative e soggetti operanti in altri settori, nonché richiesta voucher:
    • compilazione delle domande a partire dal 6 settembre 2022;
    • invio delle domande a partire dal 22 settembre 2022.

Approfondimenti

Fondo imprese creative - Sito Invitalia
Fondo per le piccole e medie imprese creative - Sito Ministero dello sviluppo economico
Decreto direttoriale 30 maggio 2022 - Fondo per le piccole e medie imprese creative - Sito Ministero dello sviluppo economico

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato su finanziamenti e agevolazioni fiscali per la tua azienda, su nuove opportunità di formazione per il personale e sui bandi attivi e in scadenza del PNRR.

Richiedi una consulenza

Se la tua azienda è interessata a una consulenza, puoi contattarci compilando questo form.

* i campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori

condividi questa news