La formazione aziendale è per le imprese una risorsa strategica. L’aumento delle competenze dei lavoratori consente infatti di ottenere numerosi vantaggi, quali maggiore produttività e capacità di team working, coinvolgimento negli obiettivi dell’impresa e sicurezza degli ambienti di lavoro.

Quando la formazione in azienda è svolta con lungimiranza, pensando al miglioramento della forza lavoro in un contesto di evoluzione di strumenti e tecnologie e non solo per ottemperare a degli obblighi, allora può diventare un elemento centrale per il vantaggio competitivo.

Nel periodo storico che stiamo vivendo, soprattutto grazie al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) approvato dal Consiglio dei Ministri nel gennaio 2021, le risorse pubbliche a disposizione per la formazione aziendale sono molto elevate.

Ed è proprio nel caso in cui la formazione aziendale avvenga finanziando i progetti formativi attraverso l’accesso a fonti di finanziamento pubbliche che si parla di formazione finanziata.

Vediamo dunque che cosa si intende esattamente per formazione finanziata, quali sono le principali forme di finanziamento a disposizione, chi vi ha accesso e come è possibile ottenerle.

Cos’è la formazione finanziata e quali sono le principali fonti di finanziamento a disposizione delle aziende

La formazione finanziata è la possibilità di progettare e svolgere corsi di formazione per il personale dell’azienda grazie alla copertura totale o parziale offerta dall’accesso a finanziamenti pubblici.

Le principali fonti di finanziamento per la formazione finanziata sono:

  • l’Unione Europea;
  • le Regioni e le Provincie;
  • le Camere di commercio;
  • i Fondi Interprofessionali.

Chi può accedere alla formazione finanziata

La formazione finanziata può essere accessibile a tutte le aziende, di qualsiasi dimensione e settore e per tutte le tipologie di formazione, sia questa obbligatoria o non obbligatoria, identificando i bandi specifici a disposizione.

L’unico vincolo per accedere alla formazione finanziata è che le imprese le quali intendono avvalersi delle risorse pubbliche per i loro progetti formativi siano in regola con Il Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) , cioè quel documento che attesta la regolarità contributiva dell’azienda.

Quali costi si possono coprire con la formazione finanziata

Le risorse pubbliche per la formazione finanziata generalmente coprono i seguenti costi:

  • progettazione dei programmi formativi;
  • erogazione dei corsi formativi, compresi i costi di docenza, di tutoraggio e di materiale didattico;
  • gestione del progetto formativo, compresa la consulenza necessaria per l’accesso ai finanziamenti.

Le migliori opportunità per la formazione finanziata nel 2023

Le migliori opportunità per la formazione finanziata nel 2023 sono le seguenti:

  • Fondi Interprofessionali: le aziende possono usufruire delle proprie risorse accantonate nel Fondo Interprofessionale a cui sono iscritte per finanziare totalmente o parzialmente la formazione per i propri dipendenti nelle diverse aree tematiche;
  • Fondo Nuove Competenze: il fondo è stato incrementato per le intese sottoscritte a decorrere dal 2023 con la conversione in legge del Decreto lavoro, grazie a risorse provenienti dal Piano nazionale Giovani, donne, lavoro, cofinanziato dal Fondo sociale europeo Plus.

Vale la pena di citare anche uno strumento attualmente non più disponibile, ma con buone potenzialità di essere rinnovato e cioè la Formazione 4.0.

Nonostante per il 2023 il Governo purtroppo non si sia ancora pronunciato su un possibile rinnovo di questo validissimo supporto per le aziende che stanno investendo in ottica di trasformazione digitale, ci potrebbero però essere nel corso dei prossimi mesi novità per usufruire della formazione 4.0.

B&P Consulting e la consulenza alle aziende per la formazione finanziata

B&P Consulting si propone come valido alleato delle imprese in tutte le fasi di un progetto di formazione finanziata.

La consulenza per l’accesso alla formazione finanziata si articola in differenti fasi:

  • analisi delle esigenze e dei fabbisogni formativi dell’impresa;
  • progettazione del progetto formativo;
  • preparazione di tutta la pratica di presentazione del progetto all’ente di riferimento;
  • erogazione della formazione, qualora il cliente lo desideri;
  • monitoraggio e relativa rendicontazione.

B&P Consulting, in vent’anni di esperienza in materia di formazione finanziata, può vantare una percentuale di successo del 100% dei progetti presentati: contatta adesso il nostro team specializzato per una consulenza.